Uno sviluppatore Microsoft ha fatto la maggior parte delle modifiche al codice di Linux 3.0

Oramai per fortuna le inutili guerre di religione tra Microsoft e Linux in cui il CEO di Microsoft Steve Ballmer definiva Linux il male assoluto sembrano finite, perchè una delle cose che ci ha insegnato la nostra epoca del Web 2.0 e dei social network che è inutile combattere come finti politici altri sistemi e software ma collaborare per creare nuovi prodotti innovativi.

La 343 modifiche apportate dallo sviluppatore Microsoft KY Srinivasan lo pongono ai vertici di un elenco, creato da LWN.net, di sviluppatori che ha fatto la maggior parte delle modifiche del ciclo di sviluppo corrente per Linux 3.0. Con una serie di altri ‘set di modifiche,’ Microsoft ha fornito un totale di 361 variazioni , mettendola al settimo posto nella lista di aziende e gruppi che hanno contribuito al codice del kernel di Linux. In confronto, gli sviluppatori indipendenti hanno fatto 1.085 modifiche per Linux 3.0 , mentre Red Hat 1.000 e Intel 839

Una risposta a “Uno sviluppatore Microsoft ha fatto la maggior parte delle modifiche al codice di Linux 3.0”

  1. Non sono un nemico di M$, nè la odio, ma la notizia che hai dato è un pò distorta.
    Con gl’accordi intercorsi tra LSF e M$ si prevedeva un contributo per migliorare le prestazioni di windows in ambito server e macchine virtuali, che non si potevano ottenere senza che la M$ non mette a disposizione per amor proprio alcune patch per il kernel, nel proprio interesse, da qui, si aggiunge la volontà di mostrare collaborazione, o offrire soldi al terzo mondo per ripulire l’immagine di un’azienda, che si vede spodestata e minata sempre più da sistemi linux, che ormai competono solo con la Apple, ingrorando la M$.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *