Google Chrome OS: il sistema operativo open source di Google

Se ne è sempre parlato come di un rumor, ma finalmente Google ha tolto il velo dal suo sistema operativo: Google Chrome OS. Si tratta di un sistema che rappresenta una naturale estensione di Chrome, grazie alla sua propensione al Web. L’obiettivo iniziale è di realizzare un OS che funzioni al meglio sui netbook, quindi estremamente leggero e veloce.

Ma il Google Chrome Operating System sarà solo inizialmente un privilegio dei netbook, per espandersi velocemente anche ai “normali” PC. Le architetture su cui Chrome OS funzionerà sono x86 e ARM.

Il bello di Google Chrome OS è che sarà interamente open source e basato sul kernel Linux. Come windowing system, Google ha in lavorazione un nuovo sistema che assicurerà velocità e performance. Inoltre il tutto sarà Web based: le applicazioni che gireranno all’interno del sistema saranno tutte Web application.

Ieri volevo provarlo a tutti i costi, allora mi sono registrato al sito http://gdgt.com/google/chrome-os/download/ e mi sono scaricato il file zip chrome-os-0.4.22.8-gdgt.vmdk.zip che è il VMware VMDK image cioè l’hard disk virtuale che permette di creare una virtualizzazione ed una macchina virtuale di Google Chrome OS tramite il software VirtualBox.

Sinceramente sono rimasto un pò deluso perchè avevo visto da alcuni articoli e screenshot che comunque la base era Ubuntu ed oltre ad usare il browser di Google si potevano installare altri programmi e smanettare su Linux.

Forse la macchina virtuale scaricata non è quella completa? Voi l’avete provato? Cosa ne pensate?

Presentazione in inglese fatta da Google

3 risposte a “Google Chrome OS: il sistema operativo open source di Google”

  1. Più che un sistema operativo mi sembra un software per racchiude tutti l’applicativi sviluppati da Google. Per ora non mi sembra un gran che. Decisamente meglio Google VVave

    1. Si sono d’accordo con te. Riguardo a Google Wave ho solo usato l’invito di un mio amico sono entrato ma ancora non l’ho provato bene a te che impressione ha fatto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *